AUDIOVISIVO: 15,5 MLD FATTURATO, 43% OCCUPATI A ROMA

STUDIO DEL DISTRETTO AUDIOVISIVO-ICT-CAMERA COMMERCIO ROMA

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – Il settore audiovisivo, comprensivo della produzione cinematografica, televisiva, delle emittenti televisive e dei network radiofonici, con 15,5 miliardi di fatturato “si colloca in una posizione di assoluto rispetto e mediana tra i colossi dell’industria italiana”. Lo attesta uno studio realizzato dal Distretto dell’Audiovisivo e Ict con il contributo della Camera di Commercio di Roma presentato nel corso di un convegno organizzato insieme ad Unindustria e con la collaborazione di Anica e Zetema. Secondo lo studio sono oltre 60 mila gli occupati del settore in Italia e il 43% sono impiegati nella città  di Roma. “Il territorio romano gioca un ruolo determinante per il settore audiovisivo del nostro paese – si legge nel documento – In particolare va sottolineata la sua incidenza sui dipendenti di Roma e del Lazio e sul fatturato”. Giandomenico Celata, direttore del Distretto dell’Audiovisivo e Ict, spiega: “Si tratta di una vera e propria industria dal punto di vista del fatturato e degli occupati. La metà  di un settore come l’automobile che è una potenza industriale, molto vicino al fatturato della siderurgia, superiore al fatturato dei servizi postali e al complesso dell’editoria, quasi il doppio del trasporto aereo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi