GB: CASO KATE; AUTHORITY AUSTRALIANA MEDIA AVVIA INCHIESTA

(ANSA) – SYDNEY, 13 DIC – L’Authority delle comunicazioni australiana ha avviato con urgenza un’inchiesta formale sulla finta telefonata di due Dj all’ospedale di Londra, dove era ricoverata la duchessa di Cambridge Kate Middleton, che ha spinto al suicidio l’infermiera 46/enne Jacintha Saldanha. Come è noto, Saldanha, madre di due figli, aveva preso e trasferito la telefonata in cui i due presentatori si fingevano la regina Elisabetta e il principe Carlo, si è suicidata tre giorni dopo, venerdì scorso. L’Australian Communications and Media Authority (Acma) ha applicato i suoi poteri discrezionali per avviare le indagini di sua iniziativa, piuttosto che attendere ricorsi di terzi sull’episodio. L’Authority esaminerà  se la radio 2Day Fm ha ottemperato ai suoi obblighi di emittente. L’indagine si concentrerà  sui titolari della licenza e non sui due presentatori, ha precisato il presidente dell’Acma, Chris Chapman. Secondo la legge australiana sulle comunicazioni di massa, i titolari delle licenze radio e Tv hanno la responsabilità  primaria di assicurare che il materiale trasmesso rifletta “gli standard della comunità “. Southern Cross Austereo, il gruppo proprietario della radio 2DayFM, ha annunciato ieri che tutti i profitti pubblicitari dell’emittente per il resto dell’anno saranno donati a un fondo dedicato alla famiglia di Jacintha Saldanha. In precedenza, il direttore generale Rhys Holleran aveva affermato che era stato tentato “in almeno cinque occasioni” di contattare le infermiere per chiedere il permesso di trasmettere la conversazione registrata, ma una portavoce dell’ospedale King Edward ha replicato che la 2DayFM non ha parlato con nessuno a livello di dirigenti, né con la compagnia che si occupa delle relazioni con i media.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai