PAPA: TWITTER; DE BORTOLI A R.VATICANA,GESTO GRANDE CORAGGIO

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 13 DIC – “Un grandissimo gesto di coraggio, perché quella dei social network e di Twitter, in particolare, è una terra incognita”. Così il direttore del Corriere della Sera, Ferruccio De Bortoli, intervistato dalla Radio Vaticana, definisce l’iniziativa di Benedetto XVI di lanciare i suoi messaggi via Twitter. “E’ come se ad un certo punto, infatti – dice De Bortoli -, il Pontefice si mischiasse alla gente comune, con il rischio ovviamente di avere oltre a una grande attenzione e una grande dimostrazione di affetto anche qualche pericolo connesso”. “Abbiamo visto che la reazione è stata straordinaria, come se fosse attesa – prosegue il direttore del Corriere della Sera -. La considerazione che faccio è che i social network sono straordinari, ma qualche volta possono anche trasformarsi in piazze confuse, disordinate, nelle quali non si capisce il senso”. Secondo De Bortoli, “una presenza come quella del Santo Padre, che mette se stesso persino in gioco, trovo che sia un fatto straordinario e credo che dia senso anche a questo grandissimo flusso di informazioni, di umori, di battute, di cose che a volte ci sembrano prive di senso, che fanno parte della confusione espressiva di questa modernità  liquida”. “Ebbene – aggiunge -. questo gesto, al di là  del fatto che possa essere definito storico, è un gesto soprattutto di coraggio: è la Parola che entra in un circuito comunicativo, nel quale non poteva non esserci”. Per De Bortoli, inoltre, “anche chi fa delle battute, chi offende, comunque partecipa, fa parte della scena. E’ come se in qualche modo gli fosse riservato un angolo in una narrazione evangelica, che continua da tanti secoli”. “Quindi, tutto sommato – conclude -, anche questo fa parte dell’apostolato e fa parte anche della missione della Chiesa”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti