Pannella/ Radicali denunciano Rai ad Agcom: silenzio su carceri

Roma, 17 dic. (TMNews) – Questa mattina parlamentari e dirigenti Radicali hanno presentato all`Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni una denuncia nei confronti della Rai per l`inottemperanza alla delibera n. 354/12/CONS con la quale l`Agcom aveva ordinato alla Concessionaria “di assicurare la trattazione delle iniziative intraprese dai Radicali e dal loro leader Marco Pannella sul sovraffollamento delle carceri in programmi di approfondimento che, per congrua durata e orario di programmazione, risultano maggiormente idonei a concorrere adeguatamente alla formazione di un’opinione pubblica consapevole su temi di attualità  di rilevante interesse economico e sociale, entro il termine di quattro mesi a decorrere dal mese di settembre 2012”.
Alla base della denuncia il fatto che da settembre ad oggi la Rai non ha mai organizzato confronti e dibattiti nella fascia di prima serata nei programmi di approfondimento di maggiore ascolto, come Ballarò o Che tempo che fa, mentre i palinsesti sono stati modificati per creare spazi straordinari per altre vicende politiche, come ad esempio le primarie.
Nel complesso dei programmi Rai (esclusi i telegiornali) andati in onda da settembre 2012 ad oggi, le trasmissioni che hanno affrontato il tema delle carceri hanno raggiunto tutte insieme i 7 milioni di ascolti su di un totale di 1823 milioni di ascolti.
Solo in quattro trasmissioni sono stati presenti esponenti Radicali (Uno Mattina, Porta a Porta, Tg Parlamento, Speciale Tg1) e solo una volta Marco Pannella in occasione di una puntata di Porta a Porta andata in onda 10 giorni dopo la sua registrazione.
I Radicali chiedono all`Agcom un intervento urgente al fine di ordinare alla Rai una specifica riparazione che assicuri ai cittadini l`approfondimento sino ad oggi negato e la contestuale irrogazione della sanzione pecuniaria nella misura massima prevista dalla legge.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi