CIR: LES ECHOS, RODOLFO,NUOVO ‘PRINCIPE’ IMPERO DE BENEDETTI

(ANSA) – ROMA, 20 DIC – E’ più “anglosassone” di molti eredi del capitalismo del Nord Italia. Come Mario Monti, piace agli investitori della City che ne apprezzano il lato calvinista e lavoratore. Così il quotidiano francese Les Echos su Rodolfo De Benedetti, in un servizio dedicato al nuovo “principe” dell’impero De Benedetti Qualunque sarà  il successore di Monti, scrive il quotidiano, l’Ingegner Carlo De Benedetti sa che il suo impero è in buone mani. Quattro anni dopo avere iniziato a ritirarsi, ha appena trasferito il controllo della Cir ai suoi tre figli. Il più grande, il cinquantunenne Rodolfo, diventerà  presidente esecutivo. Nella storia recente del capitalismo italiano, è il passaggio di testimone più significativo dopo la nomina di John Elkann, nipote di Gianni Agnelli, alla presidenza di FIAT. “Per Rodolfo sarà  un importante salto psicologico: passerà  dal ruolo di manager a quello di proprietario”, dice Carlo De Benedetti. Tra i due la complicità  resta forte anche se hanno temperamenti molto differenti. L’Ingegnere dice che i due non hanno mai avuto “nessuna divergenza sulle cose fondamentali”. A proposito della crisi dei media De Benedetti afferma: “quello dell’editoria è un mestiere maturo ma può dare ancora opportunità  interessanti se si riesce a costruire un nuovo ecosistema (digitale) intorno ai prodotti di carta”. Per Carlo De Benedetti Rodolfo e Monica Mondardini formeranno un tandem “molto forte”. Sulla situazione italiana, dopo aver sottolineato di non volere, come imprenditore, etichette politiche, Rodolfo De Benedetti dice: “In Italia c’è bisogno di una forte discontinuità , la situazione è difficile e i piccoli aggiustamenti non servono. In un paese che ha 2mila miliardi di debito pubblico non possiamo permetterci di avere la crescita anemica degli ultimi dieci anni. Il rischio che emergano tensioni sociali è elevato. Ma l’Italia ce la può fare, è tutt’altro che un paese irrecuperabile o ingestibile”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari