Stop alle rassegne on line

Dal 1° gennaio prossimo le rassegne stampa di Camera e Senato non saranno più liberamente accessibili su Internet: le potranno leggere sulla rete Intranet interna solo i parlamentari e i funzionari delle due istituzioni, più altri soggetti da individuare, come le ambasciate, i consolati e le prefetture. Camera e Senato si sono inoltre impegnati a verificare che le agenzie che producono le rassegne siano effettivamente titolari dei diritti di riproduzione e di utilizzo degli articoli pubblicati sulle rassegne stesse.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 434 – Dicembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’