La stazione è il nuovo campanile

‘Al servizio della comunità ‘, dice uno degli slogan del presidente di Sncf, Guillaume Pepy, autore di molte headline di successo delle ferrovie francesi. Il concetto è al centro anche delle attività  di comunicazione della società , che con i suoi Tgv rischia di diventare un osso duro per le nostre Ferrovie dello Stato.

Milano e Parigi sempre più vicine. Anche se dovremo attendere il 2028 per metterci solo quattro ore con la Tav, l’ultimo vertice italofrancese a Lione ha confermato la realizzazione del collegamento ferroviario ad alta velocità  Torino-Lione e la prospettiva di un’ulteriore espansione di Sncf, la Société nationale des chemins de fer franà§ais nel nostro Paese. Oltre a coprire già  la tratta Milano-Torino-Lione-Parigi, il gruppo statale francese è anche partner industriale al 20% di Ntv, la società  del nuovo treno veloce, Italo, diretto concorrente del Frecciarossa di Trenitalia.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 434 – Dicembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia