Così ci ammazzano

Dilaga in Rete la pubblicità  a performance che paga solo i risultati e sposta tutto il rischio d’impresa sulle spalle degli editori: una situazione pericolosa per chi produce contenuti, dice l’editore Massimiliano Valente, pioniere del web italiano.

“Nel nostro Paese il sistema pubblicitario digitale non è in grado di sostenere le iniziative editoriali in Rete, perlomeno quelle, e sono la maggioranza, che non veicolano enormi flussi di visitatori. Se le cose non cambieranno presto – e non mi pare che ci siano segnali in questo senso – chi produce e paga contenuti originali è destinato a lasciare campo libero ai software e ai siti aggregatori che azzerano i costi replicando all’infinito le stesse poche notizie pescate dal web”, dice Massimiliano Valente, manager di trentanove anni,   la metà  dei quali passata on line.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 434 – Dicembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale