Comunicazione

09 gennaio 2013 | 14:40

RAI: MINEO, CANDIDATURA? E’ SUCCESSO TUTTO IN 48 ORE

NON POTEVO RIFIUTARE, PER UN SICILIANO COME ME E’ SFIDA E ONORE

(ANSA) – ROMA, 9 GEN – “E’ successo tutto nelle ultime 48 ore. E’ un incarico che non si poteva rifiutare per uno come me, siciliano, che ha iniziato la carriera negli anni ’70 con una battaglia contro la mafia”. Così l’ex direttore di Rainews, Corradino Mineo, commenta la decisione di candidarsi per il Pd alla prossime elezioni. Al suo posto il dg Luigi Gubitosi ha proposto Monica Maggioni e la nomina sarà  votata domani in cda. “Fare il capolista al Senato in Sicilia – dice ancora Mineo all’ANSA – non è solo una sfida. E’ un onore, ma anche il riconoscimento di un impegno che non è recente. Per me è una questione anche politica”. Il giornalista racconta di aver ricevuto la proposta lunedì scorso nel pomeriggio, con la richiesta di tenerla riservata. “Non appena confermata la decisione ieri mattina ho avvertito la direzione generale – spiega ancora -. Nel pomeriggio ho incontrato il cdr e i dirigenti della rete per il passaggio di consegne”. “Non appena ricevuta la notizia, in ogni modo, mi sono immediatamente sospeso dal video – racconta ancora Mineo -, avrei volentieri detto grazie ai telespettatori, ma volevo evitare ogni speculazione su un uso improprio del mezzo pubblico. Nella lettera di dimissioni al dg, ho raccomandato Rainews, sottolineando come sia l’all news più vista e ricordando che è stata la redazione a compiere questo miracolo”. “Maggioni è una bravissima professionista, ma ce ne sono altri – prosegue Mineo -. Auguro a chiunque sia il nuovo direttore di avere più successo di me. Hanno una valida redazione e devono valorizzarla”. Quanto al rapporto con la Rai, Mineo spiega che deciderà  dopo un confronto con l’azienda se prenderà  l’aspettativa come previsto dalla legge. (ANSA).