New media

09 gennaio 2013 | 15:29

MICROSOFT: MANDA IN PENSIONE MESSENGER, PUNTA SU SKYPE

E AUMENTANO LICENZE VENDUTE WINDOWS 8, SONO A QUOTA 60 MLIN

(ANSA) – ROMA, 9 GEN – Dal 15 marzo Windows Live Messenger andrà  in pensione: lo scrive il blog thenextweb.com, che spiega come l’azienda ha avvisato il suoi clienti via mail. Tutti saranno depistati su Skype, il noto servizio voip che Redmond ha acquistato a fine 2011. Intanto, c’é un balzo di licenze vendute per Windows 8: la nuova versione del sistema operativo é a quota 60 milioni, a novembre era a 40. I dati sono stati resi noti da Tami Reller, Windows Chief Financial Officer, al JP Morgan Tech Forum. La storica chat di Redmond, la prima versione è stata rilasciata nel luglio del 1999, arriva così al capolinea dopo anni di onorata carriera. La notizie di una dismissione si erano diffuse in rete da tempo, ora arriva la conferma. Secondo le indiscrezioni, gli utenti potranno conservare tutti i loro contatti e continuare a chattare installando Skype e accedendo attraverso l’account Microsoft, cioé quello che al momento è usato per Messenger. Gli attuali contatti sono 100 milioni in tutto il mondo. Il servizio rimarrà  attivo in Cina. Un periodo di grande trasformazione per Microsoft, che dopo aver lanciato Windows 8 anche per il mobile, entro febbraio dovrebbe rilasciare una nuova versione di Office. Mentre ieri, l’ad di Steve Ballmer, è salito a sorpresa sul palco dello speech inaugurale del Consumer Electronic Show di Las Vegas, tenuto dal numero uno di Qualcomm Paul Jacobs: ha spiegato che le vendite di Windows Phone sono aumentate di cinque volte nella settimana di Natale e c’é stato un boom anche per le app per Windows RT, il cui numero è salito di quattro volte da quando al lancio in ottobre. (ANSA).