ELEZIONI: MENTANA, GIORNALISTI-CANDIDATI,MEGLIO CHE LAVORARE

E’ DIBATTITO SU TWITTER, DA RIOTTA A PIROSO, POLEMICO GIANNINO

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “Cari Minzolini, Ruotolo, Mineo, Mucchetti, Giannino, Sechi. Del giornalismo si diceva ‘sempre meglio che lavorare’. Della vostra scelta, pure”: così stamane Enrico Mentana commenta su Twitter la scelta di alcuni suoi colleghi giornalisti di candidarsi alle prossime elezioni. Ma Oscar Giannino, presidente di Fare (Fermare il declino) non ci sta: “Per Mentana ambirei a pubblici e non lavorare – replica sempre su Twitter -.Sono a reddito 0 e intacco risparmi per seggio incerto. Ridi su mie idee ma non dire fesserie”. E il direttore del TgLa7: “Lo credo davvero: ma così sarete percepiti. Del tuo caso rispetto la scelta di metterti in gioco, unico tra i citati, senza rete”. Sul social network anche l’opinione di Gianni Riotta, che commenta: “Tanti giornalisti entrando in politica non è che poi in fondo cambino davvero mestiere: facevano politica anche prima”. E nel dibattito virtuale entra, con una battuta, pure Antonello Piroso, ex direttore del TgLa7 e attuale direttore editoriale della testata online Blogo.it: “Fare i giornalisti é sempre meglio che lavorare, fare i politici è sempre meglio che fare i giornalisti”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi