Editoria

22 gennaio 2013 | 10:01

Caltagirone: rifinanzia Fgc con nuovo bond da 150 mln (MF)

MILANO (MF-DJ)–Dopo la pulizia effettuata sul bilancio 2011, che e’ costata alla Fgc, la societa’ cui fa capo l’impero industriale e finanziario dell’imprenditore romano, una perdita netta consolidata di 325 mln, Francesco Gaetano Caltagirone prosegue nell’attivita’ di rifinanziamento della capogruppo.
Infatti, scrive MF, il Cda della Fgc, presieduto da Azzurra Caltagirone, ha deliberato l’emissione di un nuovo prestito obbligazionario non convertibile, dopo quello da 120 milioni, lanciato lo scorso ottobre e integralmente sottoscritto dallo stesso Caltagirone, che detiene il 100% della societa’. In questo caso l’importo del prestito obbligazionario, che avra’ durata di 15 anni (la scadenza e’ fissata nel gennaio del 2027), e’ di 150 mln.
Nel dettaglio, il prestito e’ costituito da 150 mila obbligazioni del valore nominale di mille euro ciascuna, in taglio non frazionabile. Il cda della Fgc, che ha deliberato l’emissione del prestito sulla base della situazione patrimoniale della societa’ al 30 novembre 2012, ha fissato il rendimento del bond all’1,25%. In base al regolamento del prestito, Caltagirone, che presumibilmente sottoscrivera’ integralmente l’emissione (anche se i titoli sono al portatore), ricevera’ pertanto una cedola annua di 1,87 mln (il primo stacco e’ previsto per il 31 dicembre 2013), mentre il bond sara’ integralmente rimborsato in un unica soluzione alla pari alla scadenza del 31 dicembre 2027.