De Bortoli spiega il ‘Corriere’ 2013

In sala Buzzati l’11 novembre c’era tutta la redazione milanese del Corriere della Sera, con quella romana in teleconferenza, ad ascoltare il direttore Ferruccio de Bortoli spiegare come cambia l’organizzazione del lavoro dopo l’accordo sindacale del 6 dicembre.
L’intesa sottoscritta tra azienda e Cdr, infatti, oltre a premio di produzione e indennità  varie derivanti anche da un piano smaltimento ferie arretrate (vedi Prima n. 434, pag. 4) prevede l’introduzione del nuovo sistema editoriale Méthode (che integra il lavoro per l’edizione tradizionale con quella multimediale), la chiusura anticipata del giornale in redazione e il taglio ulteriore delle collaborazioni, che non riguarderà  solo le firme più illustri ma verrà  allargato alla rete di quanti alimentano quotidianamente il notiziario del giornale. E per decidere dove è possibile ancora intervenire, è prevista a breve una riunione dei responsabili dei vari servizi con il condirettore Lucio Fontana.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 435 – Gennaio 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia