Protagonisti del mese, Scelte del mese

24 gennaio 2013 | 9:51

Qui si pedala

La metafora del ciclismo, con le corse a tappe, le salite faticose e le volate esaltanti, è l’elemento ricorrente della comunicazione di Mapei. Leader mondiale negli adesivi e nei prodotti chimici per l’edilizia, compie 75 anni e non smette di raccontare come i suoi prodotti siano indispensabili per costruire i più alti grattacieli o ristrutturare il bagno di casa.

L’appuntamento era per le 15 ed era stata messa in conto la frenesia che, tradizionalmente, contagia anche i luoghi di lavoro a tre giorni da Natale. Però, chi si aspettava di trovarsi in una sorta di set televisivo entrando nell’ufficio di Adriana Spazzoli, direttore marketing e comunicazione di Mapei e consorte di Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria e amministratore unico di questa realtà  che è anche il maggior produttore mondiale di adesivi e prodotti chimici per l’edilizia con 2,1 miliardi di euro di fatturato (2011), 62 stabilimenti in 30 diverse nazioni e 7.550 dipendenti diretti?
“Gli impegni in questo periodo si accavallano in maniera non programmabile: c’è la chiusura dei budget delle consociate e un artista ungherese mi ha appena presentato un pannello”, si giustifica con un sorriso. “La telecamera e i faretti? Avevamo deciso di fare un’intervista a Carlo Stanga, l’architetto illustratore che ha rivoluzionato la nostra immagine, e ne abbiamo approfittato per farne un video da caricare anche su YouTube. Non le sembra una bella idea?”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 435 – Gennaio 2013