Comunicazione

24 gennaio 2013 | 15:23

AGNELLI:PAPA,S’IMPOSE A MONDO PER QUALITA’IMPRENDITORE

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 24 GEN – “Una personalità  che, per oltre mezzo secolo, si impose all’attenzione nazionale e internazionale per le sue notevoli qualità  di imprenditore”. Così Benedetto XVI parla di Gianni Agnelli, di cui ricorda la “fede cristiana”, nel messaggio inviato tramite il card. Bertone in occasione della messa a 10 anni dalla morte. Nel telegramma a firma del card. Bertone, inviato all’arcivescovo di Torino mons. Cesare Nosiglia in occasione della messa di suffragio “del senatore Giovanni Agnelli, a dieci anni dalla sua scomparsa”, il Papa affida al presule “l’incarico di significare alla consorte signora Marella, ai familiari, alle autorità  – in particolare al signor presidente della Repubblica -, ed ai presenti tutti al sacro rito, la Sua sentita partecipazione e la Sua preghiera per una personalità  che, per oltre mezzo secolo, si impose all’attenzione nazionale e internazionale per le sue notevoli qualità  di imprenditore”. Nel ricordare la “fede cristiana” di Agnelli, che “ne ha coronato la lunga e feconda esistenza”, il Papa “affida sua anima alla materna intercessione della Vergine Consolata, tanto venerata a Torino”, impartendo la benedizione apostolica. Al termine del messaggio, il card. Bertone aggiunge il suo “personale e orante ricordo”. (ANSA).