INTERNET: AUSTRALIANI PIU’ ATTIVI MA A RISCHIO PRIVACY

(AGI) – Canberra, 25 gen. – Gli australiani, che sono fra gli utenti piu’ attivi del mondo su Internet, sono i piu’ esposti a essere tracciati online dalle societa’ a caccia di informazioni personali. A dirlo e’ un report del Center for Internet Safety associato con la University of Canberra. Nella ricerca, gli scienziati sottolineano la necessita’ di un giro di vite sulle leggi australiane teso a proteggere i cittadini e i loro dati personali.
Secondo Age, societa’ come Facebook, Apple e Google, che forniscono servizi gratuiti, ricavano ogni anno miliardi di dollari per fornire alle altre compagnie dati sui loro utenti che possano essere impiegati nelle pubblicita’ dei loro prodotti. Il direttore del Centro, Alastair MacGibbon ha messo anche in guardia sul cosiddetto oblio virtuale, che e’ impossibile da raggiungere completamente: la cancellazione del proprio account su Facebook, ad esempio, non comporta in automatico la rimozione delle proprie informazioni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti