PDL: MINZOLINI, SOLO SENTENZA DEVE INCIDERE SU ELEGGIBILITA’

EX DIRETTORE TG1 PARLA DI SUA VICENDA SU CARTA DI CREDITO RAI

(ANSA) – GENOVA, 28 GEN – “Credo che la non eleggibilità  debba dipendere solo da una cosa: la sentenza. Altrimenti c’é chi usa ogni artificio legale per danneggiare gli altri”. Così l’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini ha commentato la scelta del Pdl di non ammettere certi candidati alle Politiche 2013. “La mia vicenda della carta di credito della Rai – ha ricordato Minzolini alla presentazione dei candidati per la Liguria – è un esempio. Mi è stato messo il bavaglio per un anno, impedendomi di fare il giornalista, nonostante io abbia già  rimborsato ogni spesa. Anche per questo ho accettato la candidatura”. “Un problema etico esiste – ha aggiunto Minzolini – ma bisogna stare attenti a non delegittimare la politica, l’unica in grado di fare le riforme ad esempio del sistema bancario”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi