GIORNALISTA DENUNCIA,’MI HANNO SPARATO UNA RAFFICA DI MITRA’

NEL MILANESE. ILLESA, DICE ‘FORSE COLPI A SALVE’

(ANSA) – MILANO, 30 GEN – Una giornalista del quotidiano “Il Giorno”, Francesca Santolini, ha denunciato ai carabinieri di Assago (Milano) di essere stata obiettivo di una raffica di mitra mentre percorreva la strada adiacente al centro commerciale MilanoFiori in compagnia di un’amica, Carmela Mazzarelli, ex consigliere Pd a Buccinasco. “Stavamo andando alla presentazione del libro di Milena Gabanelli ‘Le regole dei giornalisti. Istruzioni per un mestiere pericoloso'”, scrive la giornalista sul quotidiano oggi in edicola, quando “all’altezza del centro commerciale poco prima delle 18 vedo un furgoncino sulla mia sinistra e mi cade l’occhio sul sedile del passeggero. L’uomo – un uomo, di questo sono sicura, con un cappellino nero a coprirgli il volto, gli anni non li so dire – tiene in mano una mitraglietta”. Pochi secondi dopo, secondo quanto raccontato, “l’uomo comincia a sparare”. Le due donne partono “a razzo in una gimkana tra le auto, poi un’inversione” e vanno dritte “verso la stazione dei carabinieri di Assago”, mentre il furgoncino sparisce. I militari fanno sapere che, al momento, non sono stati trovati bossoli sul posto, né fori compatibili con l’esplosione di colti da una mitraglietta. Dunque, lo ipotizza anche la Santolini, poteva trattarsi di colpi a salve o di un’arma giocattolo, anche se “istintivamente ho guardato la bocca della mitraglietta e mi è sembrata vera”. Il motivo dell’ intimidazione potrebbe essere legato all’attività  giornalistica della donna nell’area di Buccinasco e di Corsico sui temi della criminalità  organizzata. Ma il messaggio potrebbe essere indirizzato anche a Carmela Mazzarelli, “ex consigliera del Pd, l’unica della sua città  a essere citata nei ringraziamenti del libro di Nando Dalla Chiesa sulla ‘ndrangheta a Buccinasco, la prima a denunciare le amicizie sconvenienti della politica anche nel suo partito”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Liberare le frequenze sopra i 700 Mhz entro il 2020 dai segnali tv. Le mosse dell’Unione Europea per apire il mercato al 5G