T.I.Media: le mani del Fondo Clessidra su La7 (Rep)

ROMA (MF-DJ)–La7 va verso il Fondo Clessidra. La vendita dell’emittente controllata da Telecom Italia Media doveva gia’ avvenire nel corso del Cda di Telecom I. di giovedi’ scorso e gia’ in quell’occasione, a quanto scrive oggi la Repubblica, la maggioranza dei consiglieri si era espressa a favore della proposta del fondo di Claudio Sposito, preferendola a quella di Cairo. Il via libera, prosegue il quotidiano, e’ arrivato quando il presidente di Telecom Italia, Franco Bernabe’, ha chiesto ai consiglieri di amministrazione di Intesa Sanpaolo e Mediobanca una dichiarazione scritta del loro conflitto di interessi ai termini della legge Vietti del 2003. Intesa Sanpaolo e’ ufficialmente un advisor finanziario di Clessidra; Mediobanca ha assistito Telecom nella procedura di vendita. Per questo, i consiglieri Gaetano Micciche’, Elio Catania, Renato Pagliaro e Tarak Ben Ammar hanno preferito prendere tempo, probabilmente per consultare i legali. Il Corriere della Sera evidenzia che Franco Bernabe’ sarebbe orientato al rinvio della vendita. Alla base della decisione, anche una lettura politica: uscire da LA7 in piena campagna elettorale e soprattutto con questo grado di incertezza sul futuro governo, non sarebbe proprio una mossa ben vista da alcuni ambienti politici. Tanto piu’ che Sposito e’ considerato da alcuni come vicino a Silvio Berlusconi. red/ren

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci