Rcs: tregua di 1 mese tra Jovane e Cdr Corsera su tagli

MILANO (MF-DJ)–Una tregua di un mese e’ quella sancita mercoledi’ tra l’a.d. di Rcs, Pietro Scott Jovane, e il comitato di redazione del Corriere della Sera nell’ambito del confronto in corso sul piano di riorganizzazione del gruppo di Via Rizzoli.
Le parti, scrive MF, avrebbero infatti concordato di aprire un negoziato, escludendo nel frattempo atti unilaterali (compresi eventuali scioperi o tagli non concordati), e di procedere a una prima verifica entro un mese, quando saranno noti i risultati 2012 del gruppo.
Secondo le intese raggiunte mercoledi’, il negoziato, che vedrebbe coinvolto in prima persona anche il direttore Ferruccio de Bortoli, dovra’ tenere strettamente insieme gli obiettivi di aumento dei ricavi editoriali e di razionalizzazione del quadro generale dei costi, quindi non solo quello del lavoro. In altre parole, il vertice di Rcs sembrerebbe aver accolto l’appello del Cdr del Corsera, che aveva chiesto di poter dire la propria, una volta esaminati i risultati 2012 del gruppo, sulle misure necessarie a rilanciare il gruppo editoriale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari