Televisione, TLC

05 marzo 2013 | 11:12

T.I.Media: La7 e’ di Cairo, almeno per 2 anni

MILANO (MF-DJ)–Messi a punto gli ultimi dettagli relativi alla cessione di La7, la trattativa tra T.I.Media e Cairo Communication e’ risultata in discesa e il Cda del gruppo presieduto da Severino Salvemini ieri ha dato il via libera alla vendita dell’emittente televisiva. Alla fine, scrive MF, le parti hanno concordato un lock up di 24 mesi, periodo durante il quale Cairo si e’ impegnato a non rivendere l’azienda. Quanto all’indennizzo in caso l’Agcom tolga il tasto 7 del telecomando a La7, e’ previsto che se questo avverra’ nei prossimi 2 anni a Cairo sara’ corrisposta una cifra intorno a 20 milioni. Per il resto l’operazione nel suo complesso era gia’ stata strutturata, motivo per cui il cda di Telecom Italia Media non ha interrotto la trattativa valutando la proposta avanzata in zona Cesarini da Clessidra. Il fondo guidato da Claudio Sposito aveva presentato un’offerta del valore complessivo di 300 milioni (150 sotto forma di accollo di debito piu’ 150 per il 60% dei multiplex), migliorativa rispetto alla precedente proposta ma non al punto da essere considerata alternativa a quella di Cairo. Tanto piu’ che la trattativa con quest’ultimo era a uno stato cosi’ avanzato che in Ti Media si era anche paventato il rischio di una possibile richiesta di danni da parte del proprietario del Torino Calcio in caso di interruzione improvvisa dei negoziati, nei quali Cairo e’ stato assistito da Lazard e dallo studio Bonelli Erede Pappalardo.