Editoria

05 marzo 2013 | 12:50

RCS: CDA DI AGGIORNAMENTO 8 MARZO, PRIMO PUNTO SU PERIODICI

RCS: CDA DI AGGIORNAMENTO 8 MARZO, PRIMO PUNTO SU PERIODICI
VERSO SLITTAMENTO A DOPO L’11 DEL CONSIGLIO SU CONTI E PIANO
MILANO
(ANSA) – MILANO, 5 MAR – Il Cda di Rcs dovrebbe venir convocato venerdì 8 marzo per un aggiornamento sulla situazione del debito e i vari fronti sui quali è al lavoro il gruppo. Lo si apprende da fonti finanziarie. Con l’appuntamento ci potrebbe essere anche una prima valutazione delle offerte sui dieci periodici in vendita. Sembra invece destinato a slittare oltre il termine dell’11 marzo, indicato a calendario, il Cda su conti, parte finanziaria del piano e ristrutturazione del debito in attesa dei comitati delle banche creditrici.(ANSA).
RCS: CDA DI AGGIORNAMENTO L’8, PRIMO PUNTO SU PERIODICI (2)
MILANO
(ANSA) – MILANO, 5 MAR – Lo slittamento del consiglio ‘clou’ di Rcs in questa fase dovrebbe essere comunque questione di pochi giorni. La società  nel calendario degli eventi societari aveva indicato in un intervallo tra l’1 e l’11 marzo il momento per la riunione. A questo punto sembra però prevalere l’idea di approvare in uno stesso consiglio sia la parte finanziaria e patrimoniale del piano, con la relativa parte di aumento di capitale – il Cda dovrà  convocare l’assemblea dei soci per la delega -, e sia la parte di rinegoziazione del debito con le banche. La sostanza dell’accordo con gli istituti sarebbe già  stata definita, ma per le delibere anche in consiglio Rcs i tempi sono in questo caso fissati dai calendari interni dei comitati delle banche creditrici. Tra le principali banche creditrici di Rcs figurano Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi e Bnl. Intesa è tra l’altro anche azionista del patto di sindacato del gruppo del Corriere della Sera e in quanto parte correlata dovrebbe portare al consiglio di gestione, in calendario il 13 marzo, una eventuale rinegoziazione dei crediti Rcs.(ANSA).