Comunicazione, Editoria

06 marzo 2013 | 10:32

Rcs: al CorSera taglio costi per 15 mln

 

 

MILANO (MF-DJ)–In attesa di definire le tappe del rafforzamento patrimoniale in Rcs Mediagroup e’ tempo di spending review. Tra gli interventi piu’ attesi, scrive MF, c’e’ quello che dovra’ essere fatto al Corriere della Sera, l’asset piu’ redditizio del gruppo di via Rizzoli. L’operazione di taglio dei costi, che curera’ in prima persona il direttore Ferruccio de Bortoli, dovrebbe aggirarsi nell’ordine dei 15 milioni. Un abbattimento netto delle spese generali che tocchera’ tutte le aree e i settori d’attivita’, senza pero’ andare a intaccare l’offerta giornalistica del principale quotidiano italiano per diffusione. Non sono infatti previsti ne’ ridimensionamenti del formato del giornale ne’ la chiusura delle varie edizioni locali, lanciate negli anni scorsi. L’imperativo dell’azienda e ancora di piu’ quello del direttore del CorSera e’ quello di mantenere, seppure in un contesto che si fa sempre piu’ difficile e concorrenziale, gli stessi margini del 2012. In particolare, il taglio dei costi dovrebbe consentire al quotidiano di registrare anche quest’anno un Ebitda vicino ai 40 milioni, in linea appunto con quello dell’anno che si e’ appena concluso. Valori di gran lunga positivi e che nessun altro business del gruppo Rcs realizza, ma lontani anni luce dai numeri del passato: nel 2010 l’Ebitda del quotidiano di via Solferino era di 100 milioni, e nel 2011 di 70 milioni.