Cinema, New media

07 marzo 2013 | 10:32

INTERNET: CINA, CENSURA SBLOCCA SITO FILM IMDB

(ANSA) – PECHINO, 7 MAR – Prendendo di sorpresa gli internauti, la censura cinese ha sbloccato il sito web Imdb (Internet movie database), dal quale è possibile scaricare sul proprio computer gran parte dei film stranieri. Nessun annuncio é stato dato, cosa peraltro abituale per i censori cinesi, che non hanno mai spiegato perché un sito viene bloccato o sbloccato. La notizia è stata riferita ai media dagli stessi “navigatori” della rete, alcuni dei quali non hanno nascosto la loro sorpresa. Imdb era stato bloccato nel 2010, dopo che aveva trasmesso un documentario sul Dalai Lama, il leader tibetano in esilio fortemente critico verso il governo di Pechino. “Quale sarà  il prossimo? Facebook o Twitter?”, si è chiesto un cittadino sul suo microblog, riferendosi ai siti di comunicazione sociale che in Cina sono bloccati. “Non aspettatevi niente dai censori – sostiene un altro – sbloccare un sito di film non significa niente”. Il governo giustifica la censura con la necessità  di “proteggere” gli utenti di Internet (che in Cina sono centinaia di milioni) dalla pornografia. In realtà  sono bloccati tutti i siti dei dissidenti, delle organizzazioni umanitarie internazionali e quelli dei media che danno per qualche ragione fastidio ai politici. Per esempio quello del New York Times, che è inaccessibile da quando il giornale ha pubblicato un’inchiesta sull’arrichimento dei familiari del premier Wen Jiabao.(ANSA)