Editoria, Televisione

08 marzo 2013 | 14:40

La7: Cairo, penso piano industriale entro giugno

MILANO (MF-DJ)–”Cominciamo a guardare per mettere a punto il piano industriale” di La7 “che abbiamo gia’ in parte in mente. I primi cento giorni saranno fondamentali”. Entro giugno? “Penso di si’. Stiamo lavorando al piano, abbiamo le idee chiare. Datemi qualche settimana per fare un piano rispettabile”. Lo ha dichiarato il presidente di Cairo Comm., Urbano Cairo, durante la conferenza stampa di presentazione dell’acquisto di La7 da T.I.Media. Per quanto riguarda il raggiungimento del break even della rete televisiva, il top manager non si e’ voluto esprimere con precisione sulla tempistica, ma ha precisato che “e’ evidente che ci diamo tempi veloci, ci sono rubinetti che vanno chiusi rapidamente. Credo che la velocita’ di esecuzione possa portare benefici in tempi rapidi. Una volta fatto il closing, che e’ legato ad autorizzazioni dall’Agcom e dal ministero dello Sviluppo Economico e che dovrebbe arrivare in tempi ragionevolmente brevi, mi installero’ a Roma e iniziero’ a pedalare”. Tornando a parlare del piano, Cairo ha assicurato che continuera’ ad essere sviluppato il carattere di informazione di La7, ma non escludo anche qualcosa di diverso, guardando ad esempio alle donne giovani per avere un’offerta che raccolga ancora piu’ interesse”. Il presidente di Cairo Comm. vede come “molto remota” la possibile perdita del tasto 7 del telecomando per la ex rete televisiva di T.I.Media “che ha dato un contributo importante allo sviluppo del digitale”. Infine l’editore, commentando il suo successo nell’acquisto di La7 dopo mesi di battaglia con altri pretendenti ha sottolineato di non credere “tantissimo alle cordate perche’, a maggior ragione in un’azienda editoriale, troppe persone e troppi soci che vogliono dire la loro, potrebbero portare a passi falsi”.