La7/ Cairo: Non credo in cordate, si rischiano passi falsi

Milano, 8 mar. (TMNews) – “Non credo tanto alle cordate, a parte quando sono in montagna”,. Il presidente di Cairo communication, Urbano Cairo, ha risposto così a chi gli chiedeva se in futuro potrebbe aprire ad altri imprenditori il capitale di La7, di cui oggi ha illustrato l’acquisizione dal gruppo Ti Media-Telecom Italia. “Vi ricordo che gli accordi prevedono che noi abbiamo un lock-up per 24 mesi a partire dal closing dell’operazione, quindi per due anni non possiamo vendere le azioni. Io comunque non credo tanto alle cordate: quando le aziende editoriali hanno troppi soci che vogliono dire ognuno la loro si rischia di fare passi falsi”, ha dichiarato Cairo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi