TLC

13 marzo 2013 | 11:17

Deutsche Telekom: ok autorita’ Usa a deal T-Mobile Usa/MetroPcs

MILANO (MF-DJ)–Le autorita’ antitrust statunitensi hanno autorizzato la fusione tra T-Mobile Usa e MetroPcs, rispettivamente al quarto e quinto posto tra i maggiori operatori wireless degli Stati Uniti, passando la palla agli azionisti di MetroPcs per il definitivo completamento dell’operazione. Nel motivare la sua decisione, la Fcc ha spiegato che il merger crea un player piu’ competitivo e in grado di fare una concorrenza piu’ serrata in un mercato sempre piu’ dominato da Verizon Wireless e At&t. Anche la commissione sulla libera concorrenza nei mercati del Dipartimento di giustizia americano ha fornito parere positivo al deal, affermando di ritenere improbabile che la fusione possa danneggiare i consumatori. Secondo l’authority l’unione delle due societa’ aumentera’ l’offerta nel settore wireless considerato che T-Mobile potra’ migliorare il proprio impatto nel comparto in termini di dimensioni e ampiezza dello spettro. Ieri MetroPcs ha invitato i propri soci ad accettare l’offerta di reverse takeover avanzata da T-Mobile, definendola congrua e in grado di risolvere i problemi che la societa’ accusa dal punto di vista della mancanza di frequenze e di competitivita’. In una lettera inviata agli azionisti, la societa’ statunitense, che occupa la quinta posizione tra i maggiori operatori wireless negli Usa, ha cercato di spiegare la logica alla base del deal, tentando contemporaneamente di placare le crescenti critiche all’interno dell’azionariato alla transazione, che vedrebbe MetroPcs unirsi alla controllata americana di Deutsche Telekom, quarto maggiore operatore wireless della regione. MetroPcs ha contestualmente rinviato la deadline imposta ai soci per aderire all’operazione dal 28 marzo al 12 aprile. Se il merger andra’ in porto, agli azionisti di T-Mobile spettera’ il 74% del capitale della nuova entita’