Telecom I.: Bernabe’; no scorciatoie, giu’ debito e investire

ROMA (MF-DJ)–Riduzione del debito, taglio dei costi e realizzazione degli investimenti: “la situazione di Telecom non lascia alternative, non si tratta di avere una bacchetta magica per risolvere i problemi dell’azienda, l’unico strumento e’ continuare a lavorare su questi tre obiettivi costantemente e testardamente. Non ci sono scorciatoie. E’ quanto afferma il presidente di Telecom Italia Franco Bernabe’ parlando davanti la platea dei piccoli azionisti Asati. “Telecom Italia ha bisogno di pochissime cose, ma talmente grandi che richiedono anni” spiega il manager sottolineando che la riduzione del debito “nonostante i progressi e’ una fatica di Sisifo perche’ lo riduciamo ma poi i problemi ci portano al punto che diventa necessaria un’ulteriore riduzione che e’ ancora piu’ faticosa”; il taglio dei costi “continua a essere un compito fondamentale” di gestione dell’azienda. Infine il terzo obiettivo e’ la realizzazione degli investimenti e “noi non abbiamo tagliato gli investimenti e continueremo a farli dando impulso all’innovazione e alla crescita”. Secondo Bernabe’ “fare qualcosa di diverso rispetto a questi tre obiettivi sarebbe un grandissimo errore. Dobbiamo andare avanti su questa strada con grandissima convinzione” e puntare a investire perche’ “oggi ci sono condizioni regolatorie e competitive piu’ favorevoli”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci