Editoria

13 marzo 2013 | 15:02

RCS: MASSIAH, IMPORTANTE RICAPITALIZZARE, NOI PRONTI AD AIUTARE

(AGI)-La decisione degli azionisti di Rcs di procedere a un aumento di capitale e’ “straordinariamente importante” e le banche creditrici, da parte loro, continueranno a svolgere il loro ruolo di banca, sostenendo il debitore “nel momento del bisogno”. Lo ha affermato Victor Massiah, amministratore delegato di Ubi Banca, tra gli istituti di credito maggiormente esposti nei confronti del gruppo editoriale. “Abbiamo un rapporto storico con Rcs – ha spiegato in conferenza stampa – di reciproca lealta’ e soddisfazione. Come succede con tutti i nostri clienti che portano avanti un piano, questo piano ci e’ stato presentato; abbiamo fatto le nostre osservazioni, che non sono state particolarmente aggressive e ora seguiamo il nostro cliente”.
“Ovviamente – ha rilevato Massiah – in questo momento Rcs e’ piu’ visibile mediaticamente, sia per dimensione sia per il fatto che e’ un’azienda editoriale. Ma Rcs rappresenta ne’ piu’ ne’ meno quello che banche italiane stanno cercando di fare: seguire i loro clienti e aiutarli nel momento del bisogno”. Una variabile importante nel rapporto con i creditori, secondo il consigliere delegato di Ubi Banca, e’ cercare di “seguire percorsi logici per far capire ai clienti che c’e’ bisogno di ricapitalizzare”. “Rcs – ha sottolineato ancora – ha deciso di farlo e questo e’ straordinariamente importante. C’e’ la volonta’ degli azionisti, poi noi siamo qui per fare banca”. Per gli istituti di credito, ha concluso, “e’ un momento difficile”: “Se facciamo credito siamo criticati dal mercato, se non lo facciamo ci criticano lo stesso”. (AGI)