New media

13 marzo 2013 | 15:21

INTERNET: IBM LAVORA A ‘SUPERSERVER’, 10 VOLTE PIU’ POTENTI

(ANSA) – ROMA, 13 MAR – I server del futuro prossimo saranno più piccoli, resistenti alle condizioni ambientali dei deserti e capaci di gestire dieci volte i dati prodotti oggi da Internet. A realizzarli, annuncia l’Ibm sul suo sito, sarà  la casa statunitense insieme all’istituto olandese per la radioastronomia e alla National Science Foundation sudafricana, e il loro ‘banco di prova’ sarà  lo Square Kilometer Array, il più grande radiotelescopio al mondo in costruzione in Sud Africa. La partnership durerà  quattro anni, e svilupperà  dei microserver basati su chip impilati in tre dimensioni e raffreddati a liquido, oltre agli algoritmi necessari a decodificare i dati del radiotelescopio, che studierà  le origini dell’universo. I rappresentanti delle tre istituzioni collaboreranno in remoto ma anche nel nuovo Astron and Ibm Center for Exascale Technology di Drenthe, in Olanda, e attraverso la piattaforma virtuale Dome, accessibile a tutti i ricercatori interessati alla materia: “Il progetto ha implicazioni che vanno molto oltre l’astronomia – spiega Ton Engbersen, leader del progetto -. Questi avanzamenti scientifici aiuteranno a costruire la fondazione di una nuova era di calcolo, con tecnologie che imparano e ragionano”. (ANSA).