Telecom/Changemakers for Expo, scelti due progetti siciliani

Palermo, 14 mar. (TMNews) – Ci sono anche due team siciliani tra i protagonisti di Changemakers, il programma di accelerazione d’impresa promosso da Telecom Italia e Expo Milano 2015 con l’ambizioso obiettivo di cambiare la vita di 10 milioni di persone. I loro progetti innovativi – Orange Fiber ideato da quattro giovani catanesi, e PanPan frutto del talento di due ennesi e un catanese – fanno parte infatti delle 10 migliori idee selezionate a livello nazionale per essere sviluppate e trasformate in potenziali startup sostenibili e innovative. Orange Fiber è un progetto di moda “sociale” che, attraverso l’utilizzo delle nanotecnologie, punta a trasformare gli scarti di agrumi in materie prime tessili e abiti in grado di rilasciare vitamine a contatto con la pelle, realizzati da donne in difficoltà  e persone svantaggiate. Ideato da Adriana Santanocito, designer 35enne, e da Enrica Arena, 27enne professionista della comunicazione, il progetto si avvale anche delle professionalità  di Stefania Cauzo, 27enne laureata in economia   aziendale, e di Manfredi Grimaldi, 32 anni, esperto di economia agroalimentare. PanPan è un’applicazione per smartphone che permette di inviare domande “geolocalizzate”, ovvero legate a tematiche inerenti a specifiche aree, e individuare gli utenti presenti in zona in quel momento che verosimilmente sono in grado di fornire le risposte: una piattaforma di “social information” che può essere utilizzata anche come piattaforma B2B per sondaggi e ricerche di mercato. Antonino Famulari, 28 anni, Michele Spina e Walter Bellante, entrambi di 23 anni, compongono il team del progetto e condividono le esperienze di studio sui social media presso il Telecom ParisTech a Parigi.   Entrambi i team, insieme agli altri 8 selezionati, hanno iniziato in questi giorni il loro percorso di sviluppo dei rispettivi progetti all’interno di un campus tecnologico a Milano dove per due mesi vivranno e lavoreranno a stretto contatto e potranno avvalersi dell’esperienza di docenti e mentor selezionati tra esperti, professionisti, manager e creativi di riconosciuta competenza. Alla fine del percorso i progetti verranno presentati a una platea di potenziali investitori e partner aziendali in grado di garantirne la realizzazione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Liberare le frequenze sopra i 700 Mhz entro il 2020 dai segnali tv. Le mosse dell’Unione Europea per apire il mercato al 5G