Editoria

15 marzo 2013 | 15:36

Fondi a l’Avanti/ De Gregorio si è costituito a Roma

E’agli arresti domiciliari nella sua casa ai Parioli

(TMNews) – L’ex senatore Sergio De Gregorio si è costituito poco dopo le 12.30 presentandosi alla caserma della Guardia di finanza di via Dell’Olmata a Roma accompagnato dall’avvocato Carlo Fabbozzo, suo legale di fiducia. I finanzieri gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nella sua casa ai Parioli, misura emessa nell’ambito dell’inchiesta condotta dalla Procura di Napoli sulle presunte irregolarità  nella gestione dei fondi per l’editoria destinati al quotidiano l’Avanti, vicenda per la quale De Gregorio risulta indagato assieme a Valter Lavitola. L’ex senatore, inoltre, è indagato dai pm napoletani per la presunta compravendita di senatori, inchiesta nella quale risultano indagati anche Silvio Berlusconi e Lavitola e per cui si attende la decisione del gip in merito alla richiesta di giudizio immediato avanzata dalla Procura.Sospeso dall’Ordine dei giornalisti
La misura cautelare agli arresti domiciliari notificata oggi a De Gregorio era stata chiesta dai pm napoletani circa un anno fa ed è rimasta sospesa per via della decisione dei Senato di non autorizzare l’arreso. Impugnata dalla difesa, la misura era stata poi confermata in sede di Riesame e di ricorso in Cassazione. Oggi che De Gregorio è decaduto dalla carica di senatore il provvedimento è divenuto eseguibile. De Gregorio è stato inoltre sospeso dall’Ordine dei giornalisti.