Editoria

18 marzo 2013 | 17:10

GIORNALISTI: PREMIO BIAGIO AGNES 2013, SCELTI I VINCITORI

(AGI) – Roma, 18 mar. – La Giuria del Premio Biagio Agnes ha designato i giornalisti vincitori della V edizione del celebre riconoscimento, la cui cerimonia di premiazione si terra’ a Capri sabato 22 giugno presso la Certosa di San Giacomo. Questi i premiati: Premio Internazionale John Lloyd; Premio alla Carriera Mario Cervi; Premio per la Carta Stampata Francesco Verderami; Premio per la Televisione Marcello Masi; Premio per la Radio Eduardo Montefusco; Premio Comunicazione Istituzionale Pasquale Cascella; Premio Giornalista Scrittore Raffaele La Capria; Premio Nuove Frontiere del Giornalismo Angelo Maria Perrino; Premio Giovani Under 35 Costanza Calabrese; Premio Speciale Duilio Giammaria, inviato del Tg1 Un Premio Speciale e’ stato, inoltre, assegnato alla Liberta’ di Piacenza, quotidiano locale che quest’anno compie 130 anni, connotandosi come uno dei piu’ antichi quotidiani italiani e all’agenzia di stampa AdnKronos, per i suoi 50 anni di attivita’. La Giuria ha deciso, inoltre, di conferire una Menzione Speciale a: Padre Ibrahim Faltas, parroco di Gerusalemme, autore del libro Dall’assedio della Nativita’ all’assedio della citta’ e di numerosi saggi sulla pace; Giovanna Chirri, vaticanista dell’Ansa; Romana Liuzzo, capo servizio di Panorama. Infine, e’ stata assegnata una Borsa di studio dalla Fondazione Biagio Agnes a Francesco Antonio Grana, giovane giornalista specializzato nelle attivita’ del Papa e della Santa Sede. La Giuria, presieduta da Gianni Letta, e’ cosi’ composta: Giulio Anselmi, Alessandro Barbano, Maurizio Belpietro, Virman Cusenza, Giuliano De Risi, Massimo Franco, Paolo Garimberti, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Mario Pirani, Antonio Preziosi e, di diritto, Luigi Gubitosi in qualita’ di Direttore Generale della Rai e i Presidenti dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino e della Regione Campania Stefano Caldoro. (AGI)