New media

20 marzo 2013 | 10:25

INTERNET: SU SOCIAL MEDIA NOTIZIE BUONE ‘BATTONO’ LE CATTIVE

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Quando si tratta di social media la massima usata da quelli ‘tradizionali’ secondo cui ad avere successo sono solo le cattive notizie è ribaltata. Lo ha dimostrato Jonah Berger, uno psicologo dell’università  della Pennsylvania, che ha presentato le sue prime conclusioni in un’intervista al New York Times. Attraverso scansioni del cervello e controllando email e post online sui vari social network i neuroscienziati americani hanno scoperto che le buone notizie si diffondono di più e più velocemente di quelle disastrose: “La regola del ‘sangue’ vale per i mass media perché vogliono catturare l’attenzione della singola persona – spiega Berger – ma quando si condivide una storia si pensa di più alla reazione dell’interlocutore, e non si vuole sembrare troppo negativi”. Una conferma è venuta da un’analisi dello stesso ricercatore sulle notizie più condivise via email sul sito del New York Times. In questo caso a prevalere sono le notizie positive, con una grande prevalenza per quelle scientifiche, mentre quelle tristi sono risultate poco condivise: “I nostri esperimenti dicono che le persone sono portate a dire cose più positive se parlano a una grande audience – spiega Berger – e questo spiega perché le vacanze di cui si mostrano le foto su Facebook sono invariabilmente perfette”. Tutta questa positività , ammonisce però l’esperto, non necessariamente rispecchia un vero stato d’animo. Uno studio nello Utah ad esempio ha mostrato che con l’aumentare del tempo che le persone passano sul web aumenta anche la percentuale di quelli che pensano che la propria vita sia ingiusta e di essere meno felici dei propri ‘amici’.(ANSA).