Mondadori: Mauri, in futuro possibile acquisto altra radio

MILANO (MF-DJ)–“Noi non possiamo pensare in futuro di restare isolati controllando una Radio che fa 2,3-2,5 milioni di ascoltatori. Anche perche’, nel panorama italiano ci sono almeno cinque radio che vanno da 4,6 a 6 milioni”.
Lo ha affermato il nuovo a.d. di Mondadori, Ernesto Mauri, durante un incontro con la comunita’ finanziaria, ricordando che la scorsa settimana Radio Italia ha affidato la raccolta della pubblicita’ proprio alla casa editrice di Segrate. “In questo modo ci siamo portati a oltre 50 milioni di euro di fatturato e siamo un po’ piu’ vicini ai leader di mercato. Ma e’ indispensabile individuare altre soluzioni, perche’ da soli non possiamo stare”. Mauri ha anche osservato che “non siamo gli unici in questa situazione, quindi credo sia possibile studiare qualche forma di collaborazione”. Parlando con i giornalisti al termine dell’incontro, infine, il top manager non ha escluso di poter cercare la crescita nel settore radiofonico anche per linee esterne. “Potrei anche comprare una radio”, ha infatti dichiarato Mauri, passando in rassegna le eventuali alternative percorribili.
Il nuovo a.d. ritiene comunque che il 2013 sara’ ancora un anno di transizione. “Il contesto economico non e’ certo mutato, ma ora sappiamo cosa fare e come muoverci. Proseguiremo con lena ancora maggiore, razionalizzando la struttura e riducendo i costi, a iniziare da quelli che meno impattano sul nostro business. Sappiamo che difficilmente il risultato operativo potra’ essere agli stessi livelli osservati nel 2012 e siamo convinti che questo sara’ un anno di passaggio, per arrivare a una svolta in termini reddituali e finanziari gia’ a partire dall’anno prossimo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari