Editoria, New media, TLC

22 marzo 2013 | 16:02

BlackBerry/ Gruppo alla prova con lancio Usa del nuovo smartphone

Analisti cauti mentre si aspetta la trimestrale il 28 marzo

New York, 22 mar. (TMNews) – Quasi due mesi dopo il suo debutto nel Regno Unito e in Canada, il nuovo smartphone Z10 di BlackBerry sbarca oggi negli Stati Uniti mettendo alla prova il piano di rilancio del gruppo canadese nel suo mercato di riferimento.
La sfida non è da poco e gli analisti sembrano cauti. Stando a IDC, la quota di mercato globale di BlackBerry è precipitata al 4,5% nel 2012 dal 10,3% dell’anno prima. Per gli esperti è improbabile che il gruppo possa riavvicinarsi alle cifre di due anni fa, anche perché negli ultimi due anni rivali come Apple e Samsung hanno conquistato un settore una volta dominato proprio dal gruppo fino a poco tempo fa chiamato Research In Motion. Ma c’è chi crede che BlackBerry possa ritagliarsi una nicchia di mercato sfruttando i circa 79 milioni di clienti che ha tra aziende e privati. L’intento è convincerli a passare a un telefonino nuovo, piuttosto che convertire i consumatori che hanno scelto finora un dispositivo Apple o con sistema operativo Android.
Certo è che la concorrenza non gioca a favore di BlackBerry. La sudcoreana Samsung ha appena lanciato il suo nuovo Galaxy S4. HTC One potrebbe arrivare nei negozi statunitensi alla fine del mese.
Apple dal canto suo non ha mai ufficializzato il lancio del suo prossimo iPhone ma girano da tempo voci della versione 6 attesa per l’estate.Un altro fattore di rischio per lo smartphone Z10 è dato dal fatto che molti dei clienti di BlackBerry preferiscono la tastiera tradizionale e quindi, per cambiare il loro telefonino, potrebbero aspettare la fine di aprile o l’inizio di maggio – quando verrà  lanciato l’altro modello targato BlackBerry, il Q10.Un assaggio di come è stata l’accoglienza dei nuovi smartphone BlackBerry si potrà  avere giovedì prossimo, quando il gruppo pubblicherà  i conti del quarto trimestre terminato lo scorso due marzo. Si tratta della prima trimestrale che include le vendite iniziali dello Z10, ma non quelle su suolo americano.
L’entusiasmo degli investitori è nel frattempo aumentato: in vista del lancio americano, il titolo ha guadagnato oltre il 20% questo mese ma resta sotto il picco visto in chisura il 22 gennaio scorso a 17,90 dollari, massimi di 52 settimane. In questo momento il titolo segna un +2,54% a 16,57 dollari.
Tra gli analisti più ottimisti, la settimana prossima ci si aspetta consegne da 1,5 milioni di pezzi di BlackBerry 10. Non resta che vedere se le stime verranno centrate e se la campagna di comunicazione record – iniziata con uno spot al Super Bowl lo scorso febbraio – darà  i suoi frutti. La cantante Alicia Keys, nominata direttore creativo globale del gruppo, potrà  attrarre l’ammirazione di fan ma il vero punto cruciale sembra stia nella capacità  dei rivenditori di dimostrate come la piattaforma BlackBerry – diversa da quelle dei competitor – funziona non solo ai fedeli al gruppo ma anche agli altri consumatori.