Scelte del mese

25 marzo 2013 | 10:18

Attenti al meter

Questa tecnologia potrebbe introdurre dati così severi da sconvolgere gli equilibri del mercato radiofonico, avverte Giorgio Licastro, responsabile di Radiomonitor di Gfk Eurisko.

Tra gli operatori radiofonici si sta surriscaldando il tema del meter. C’è chi ritiene necessario introdurre questa metodologia di rilevazione dell’audience perché intercetta al meglio la fruizione in mobilità  e chi la osteggia preferendo la via tradizionale delle interviste telefoniche. Rai e Radio 24, ad esempio, auspicano una ‘nuova Audiradio’: una società  di rilevazione e di gestione del comparto che riunisca tutte le parti – nazionali e locali, pubbliche e private – e che sul fronte metodologico segua le indicazioni dell’Agcom, che a gennaio ha comunicato di aver avviato una fase di sperimentazione per la “rilevazione automatica degli indici di ascolto mediante l’impiego di meter personali portatili”.
Dall’altra parte della barricata i grandi network commerciali tifano per Radiomonitor, la telefonica di Gfk Eurisko la cui introduzione nel 2011 ha impattato pesantemente sull’assetto nazionale sedimentato in anni e anni di Audiradio.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 437 – Marzo 2013