L’Italia riscoperta

Se nel 1498 fu Cristoforo Colombo a scoprire l’America, il 2013 è l’anno in cui l’America scoprirà  l’Italia. Durerà  infatti per l’intero anno il viaggio della cultura italiana negli Stati Uniti, un’iniziativa voluta dal ministro degli Esteri, Giulio Terzi di Sant’Agata, con l’impegno coordinato di tutti i dicasteri coinvolti, delle istituzioni preposte alla tutela e divulgazione del nostro patrimonio culturale, delle delegazioni negli Usa sotto la regia dell’ambasciata italiana a Washington, e con il supporto di alcune importanti aziende nostrane. Il progetto ha come obiettivo raccontare e promuovere l’Italia del presente per coinvolgere gli americani e rafforzare in modo significativo i rapporti tra i due Paesi. E, spiega il ministro Terzi, “è concepito in una prospettiva di economia della cultura, cioè di una cultura vista come risorsa primaria di sviluppo di un Paese che è una superpotenza culturale, ma dai potenziali ampiamente inespressi”.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 437 – Marzo 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’