Il guanto della sfida

La Lamborghini, produttore di auto estreme, superveloci e costosissime, celebra i 50 anni. A Sant’Agata Bolognese, dove hanno da sempre nel mirino il mito della Ferrari, vogliono approfittare del compleanno per dare ulteriore solidità  ed esclusività  al marchio puntando su una serie di iniziative di grande visibilità , come la parata della versione roadster della Aventador sulle strade di Miami e il Giro Lamborghini: 1.200 chilometri per le strade d’Italia, partendo il 7 maggio da Milano.

Su una parete del museo Lamborghini c’è una magnifica foto che spiega tutto. Il fondatore Ferruccio, in completo gessato da padrone della ditta, sta chinato a limare uno scatolato di lamiera, con le mani sporche di grasso, il vestito pieno di patacche e le scarpe coperte di polvere. La foto è della metà  degli anni Sessanta, probabilmente alla vigilia della presentazione della Miura, un paio di stagioni dopo che il produttore di trattori di Sant’Agata Bolognese aveva lanciato la sua sfida alla Ferrari e agli altri produttori di macchine supersportive del mondo. Lamborghini era uno straordinario meccanico di genio, un uomo d’officina, un matto di talento innamorato dei motori.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 437 – Marzo 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta