Protagonisti del mese, Scelte del mese

25 marzo 2013 | 10:15

Contu tifa solo per la Roma

“Tutti i governi, tutte le istituzioni cercano di condizionare il nostro lavoro e non sono certamente contenti di veder pubblicate notizie scomode e negative che li riguardano”, dice Luigi Contu, il direttore dell’Ansa. Che racconta come è “importante resistere alle pressioni, e pubblicare ciò che dev’essere pubblicato”, perché “l’Ansa non può e non deve tifare mai per nessuno”.

È andata così quel lunedì 11 febbraio. Giovanna Chirri, vaticanista sempre all’erta, si era svegliata con una premonizione. Capita a tutti, qualche volta, di aprire gli occhi di scatto, senza il trillo di una sveglia, sollecitati da un’urgenza sconosciuta, con la sensazione netta che qualcosa di importante stia per accadere. Altrimenti la Chirri, pur primeggiando fra i redattori più attenti e scrupolosi, non si sarebbe vestita in fretta per correre in Vaticano solo per raccogliere informazioni – come dettava il programma – sulla canonizzazione degli 800 martiri di Otranto e delle suore missionarie Laura di Santa Caterina da Siena Montoya y Upeguà­ e Marà­a Guadalupe Garcà­a Zavala, sicuramente benemerite, ma non al punto da scatenare deliranti curiosità . Come un cane da tartufo, Giovanna aveva fiutato lo scoop. E quando Benedetto XVI, dopo avere speso parole di grande commozione per i canonizzandi, ha cambiato argomento, la vaticanista ha avuto un sobbalzo.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 437 – Marzo 2013