Protagonisti del mese, Scelte del mese

25 marzo 2013 | 10:09

Senza paura

Per la seconda volta in sei mesi Ernesto Mauri ha detto sì: a novembre si era caricato sulle spalle tutti i periodici, ora farà  l’amministratore delegato della Mondadori al posto di Maurizio Costa. Glielo ha chiesto il presidente Marina Berlusconi, convinta che sia il manager che con maggiore libertà  di manovra può adattare i costi del gruppo all’attuale dimensione dei ricavi, intaccati dalla crisi economica e non ancora sostenuti a sufficienza dal digitale. Uomini e poteri con cui dovrà  fare i conti.

Adesso che è successo, alla Mondadori tutti giurano che se lo aspettavano. Ma certo non così in fretta! Invece l’annuncio è arrivato durante il consiglio di amministrazione del 28 febbraio: Maurizio Costa lascia le cariche di amministratore delegato e vice presidente il 20 marzo dopo l’approvazione da parte del Cda del bilancio 2012; Ernesto Mauri è il nuovo amministratore delegato.
A far precipitare la situazione è stata l’urgenza di duri interventi per risanare i conti della Mondadori dando anche un segnale di discontinuità  di fronte a un bilancio 2012 di cui al momento in cui scriviamo non conosciamo le cifre, ma che per la prima volta dovrebbe chiudersi con una perdita.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 437 – Marzo 2013