RAI: 5,3 MLN SPETTATORI PER FICTION ‘BARABBA’, VINCE PRIME TIME

(AGI) – Roma, 2 apr. – E’ Rai1 la rete leader degli ascolti di Pasquetta. La rete ammiraglia ha conquistato lunedi’ 1 aprile il prime time con il 19.65 di share, la seconda serata con il 15.61 e l’intera giornata con il 17.32. Ottimo risultato su Rai1 per la prima parte della fiction “Barabba” che si e’ aggiudicata il prime time, con uno share del 19,75 e 5 milioni 357mila spettatori. La prima serata di Rai2 e Rai3 era invece dedicata al cinema. Il film di animazione “Alla ricerca di Nemo” su Rai2 ha totalizzato il 6.71% con 1 milione 832mila spettatori mentre il film documentario della BBC “One life” su Rai3 ne ha ottenuto 1 milione 850 mila con uno share del 6,72%. Preserale e access prime time ancora appannaggio di Rai1 con L’eredita’ e Affari Tuoi che vincono le risperttive fasce: L’eredita’, la sfida dei 6, ottiene 3 milioni 376mila spettatori con il 19.60% mentre la parte finale, La ghigliottina, raggiunge 4 milioni 593mila e il 22.23. Affari tuoi totalizza 5 milioni 5mila spettatori pari al 19.38 di share. In seconda serata, Porta a Porta su Rai1 e’ stato visto da un milione 889mila spettatori con 15.16%, su Rai2 Made in Sud ottiene il 6.12 e 909mila spettatori, su Rai3 il film musicale di John Turturro Passione e’ stato visto da 690mila spettatori con il 4.16 di share. Sul fronte dei canali digitali 562mila spettatori e share del 2,17% per “Amanti e Segreti 2” su Rai Premium. Ancora un ottimo risultato per il canale dei ragazzi Rai Yo Yo che con Peppa Pig III ottiene l’1,79% con 448mila spettatori. Il dato totale della giornata vede una vittoria netta dei canali Rai con il 37,12% e 3 milioni 924mila spettatori nelle 24 ore. Miglior risultato anche per la prima serata con il 38,58% e 10 milioni 364mila spettatori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi