BORSA:SEC,OK TWITTER O FACEBOOK PER COMUNICAZIONI SOCIETARIE

MA INVESTITORI DEVONO SAPERE A QUALE MEZZO RIVOLGERSI

(ANSA) – NEW YORK, 2 APR – Le aziende possono usare Twitter o Facebook per le loro comunicazioni al mercato a patto che avvertano gli investitori di quale social media intendono usare per la diffusione delle informazioni. Lo afferma la Sec, la Consob americana. “La maggiore parte dei social media sono perfettamente idonei per comunicare con gli investitori, ma non se il loro accesso è limitato o se gli investitori non sanno dove dover andare per avere le ultime informazioni” mette in evidenza la Sec. La Sec si è espressa sull’uso dei social media per le comunicazioni societarie dopo che lo scorso luglio l’amministratore delegato di Netflix, Reed Hastings, era finito nell’occhio del ciclone per aver condiviso informazioni via Facebook, mettendo le ali al titolo. Lo scorso dicembre la Sec aveva paventato l’ipotesi di accusare formalmente Hastings. Ma dopo un esame durato diversi mesi è giunta alla conclusione che l’uso dei social media va bene, ma con alcune restrizioni. “Le aziende possono usare social media come Facebook e Twitter per annunciare informazioni importanti in linea con la Regulation Fair Disclousure” e a patto che “gli investitori siano stati allertati su quale social media sarà  usato per comunicare tali informazioni” afferma la Sec, sottolineando che l’esame condotto conferma che la Regulation Face Disclosure si applica ai social media e agli emergenti mezzi di comunicazione usati dalle società  quotate nello stesso modo in cui applica per i siti delle società .(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti