GIORNALISTI: TWEET SU BERLUSCONI,SINDACATI TRENTO CONTRO ODG

UILA-UIL E SBM, SOLIDARIETA’ A COLLEGA CHIARANI

(ANSA) – TRENTO, 4 APR – Non sono d’accordo la Uila-Uil del Trentino e il Sindacato di base multicategoriale (Sbm) su come l’Ordine dei giornalisti del Trentino Alto Adige si è mosso nei confronti della giornalista di Rttr Cristiana Chiarani, che su Twitter aveva scritto contro il ritorno in politica di Berlusconi. La frase in questione era: “Forse dobbiamo piantargli un paletto di frassino nel cuore o sparargli nel cervello per evitare che torni… Basta!!!”. L’interessata ieri aveva spiegato all’Ordine dei giornalisti che si trattava di “un’iperbole retorica” e l’Ordine si era espresso dicendo: “La satira e le altre forme di espressione devono avere connotati e contesti facilmente identificabili. Nella mappa dei nuovi media e delle nuove piazze virtuali ogni passo deve essere fatto con attenzione ed ogni parola pesata, da parte soprattutto dei giornalisti che con le parole lavorano”. “Solidarietà ” viene espressa oggi dalla Uila-Uil del Trentino alla giornalista, parlando di Consiglio di giornalisti del Trentino Alto Adige-Suedtirol “fermo al tempo delle gilde medievali”. Il Sbm ritiene “non chiaro il perché la giornalista sia stata ‘ammonita’ per avere espresso un’opinione. Ieri – sostiene il sindacato – il Consiglio non ha punito un comportamento omissivo di una dipendente, bensì un’espressione personale, un’idea d’una giornalista”, citando l’articolo 21 della Costituzione. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti