Cinema: andamento positivo per gli incassi a marzo

(ASCA) – Roma, 5 apr – Dopo febbraio, anche marzo fa registrare un andamento positivo nella frequenza al cinema secondo le rilevazioni del campione Cinetel (rappresentativo del 90% del mercato italiano): si sono venduti 9 milioni 189 mila biglietti, +16,31% rispetto al marzo 2012, si sono incassati 59 milioni 812 mila euro, +18,71%, sempre rispetto al marzo dello scorso anno. La differenza tra andamento delle presenze e quello degli incassi e’ dovuto prevalentemente alla maggiore capacita’ di richiamo dei film in 3D proposti quest’anno. I film italiani hanno totalizzato 3 milioni 462 mila biglietti venduti, +9% rispetto al marzo 2012, ma la loro quota di mercato e’ scesa dal 40,14% al 37,68% per effetto della forte crescita dei film Usa, passati da 2 milioni 515 mila biglietti a 4 milioni 458 mila biglietti, +38% con una quota di mercato del 51,48% rispetto al 35,40% del marzo 2012. L’avanzata dei film italiani e americani e’ avvenuta a spese della Francia che lo scorso anno, potendo contare su un film come ”Quasi amici” aveva raccolto il 20,94% del totale dei biglietti nel mese (quest’anno il 5,85%) e a spese della Gran Bretagna (dal 5,17 al 4,07%) mentre e’ cresciuta la quota dei film spagnoli (dallo 0,44 al 3,04%).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Venticinque milioni in più per il tax credit per il cinema. Il ministro Franceschini: uno strumento di sostegno che sta conoscendo un successo straordinario

Dalle serie tv, agli spettacoli comici passando per le produzioni made in Italy. Conto alla rovescia per l’arrivo di Netflix nel nostro paese

Dalla revisione di tax credit e quote di partecipazione, al nuovo modello per la negoziazione dei diritti. Governo al lavoro per il rilancio del settore audiovisivo