EDITORIA: CIVILTA’ CATTOLICA SI RINNOVA, GUARDA A FUTURO

CARTACEA E DIGITALE, P.SPADARO,IMPEGNATI A INTUIRE CIO’CHE SARA’

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 5 APR – Civiltà  Cattolica, la prestigiosa rivista dei gesuiti, si rinnova. Cambia la grafica, vengono riorganizzati i contenuti e arriva la versione digitale disponibile per tutti i tablet. La rivista più antica d’Italia, che dal 1850 non ha mai interrotto le pubblicazioni, “si rinnova perché il mondo è cambiato”, ha spiegato in una conferenza stampa il direttore Padre Antonio Spadaro ma nel solco di “una tradizione che si proietta nel futuro” e con l’obiettivo “non semplicemente di seguire e commentare gli eventi ma di intuire ciò che sarà , anticipare le tendenze”. “I gesuiti erano innovatori nel 1850 perché utilizzavano la stampa e sono innovatori anche oggi con la presenza sugli iphone”, ha sottolineato mons. Claudio Celli, presidente del pontificio consiglio delle Comunicazioni sociali. Mons. Antoine Camilleri, sottosegretario per i rapporti con gli stati, ha ricordato come Paolo VI definì un “gesto d’audacia” la fondazione della rivista e come “oggi occorra quella stessa audacia”. Il numero di Civiltà  Cattolica uscito oggi pubblica anche un intervento del direttore Spadaro sui primi atti di papa Francesco. Alla domanda di una giornalista se il pontefice scriverà  sulla rivista rinnovata, Spadaro ha sorriso: “La Civilità  Cattolica può ospitare articoli scritti da gesuiti, il Papa è gesuita, potrebbe scrivere, vedremo…”. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari