Rcs: da Cdr Corsera no a De Bortoli

MILANO (MF-DJ)–Il cdr del Corriere della Sera (Rcs), il sindacato interno dei giornalisti, ha risposto al direttore Ferruccio de Bortoli, che lunedi’ aveva chiesto, con una lettera, un atto di responsabilita’ ai redattori, una sorta di contratto di solidarieta’ attivo senza l’intervento dell’istituto di previdenza della categoria, ossia un taglio degli stipendi e dei benefit.
In realta’, scrive Italia Oggi, il Cdr ha risposto indirettamente al direttore attraverso una comunicazione a tutti i giornalisti di via Solferino, in attesa dell’assemblea di oggi. “Stiamo percorrendo altre strade, che non prevedono riduzioni di stipendio per i colleghi, ne’ ipotesi di ‘prestiti infruttiferi’ (o di altro tipo) all’azienda. Pur considerando con attenzione” lo sforzo di de Bortoli, il sindacato ha ribadito che sta preparando un piano di risparmi, “sulla base della corretta analisi dei conti del Corriere della Sera”, realizzato insieme con “qualificati analisti indipendenti”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari