EDITORIA: PELUFFO, FINANZIAMENTI INSUFFICIENTI, SERVE SOLUZIONE

(AGI) – Roma, 10 apr. – “Il livello attuale dei finanziamenti all’editoria e’ ampiamente insufficiente, soprattutto rispetto alla trasformazione in atto. Dunque, va trovata una qualche soluzione finanziaria”. Lo ha sostenuto il sottosegretario di Stato con delega all’editoria, Paolo Peluffo, intervenendo al convegno “Carta & Web: l’integrazione tra scelte strategiche e tecnologiche”, tenutosi questa mattina a Roma. Peluffo ha ricordato che in cinque anni i finanziamenti all’editoria italiana sono scesi da circa 700 milioni a 150 milioni. “Siamo dunque il paese europeo – ha constatato – con il contributo piu’ modesto alla propria editoria. Siamo pero’ anche un Paese che legge poco nonostante i livelli dell’Iva agevolata per l’acquisto dei libri siano adeguati e dimostrino la giusta considerazione in cui vengono tenute la lettura e la cultura”. Il sottosegretario ha infine sottolineato come la nuova legge sull’editoria miri a gestire “in modo migliore e piu’ trasparente le poche risorse a disposizione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari