Rcs: Generali Ass. verso il no all’aumento

ROMA (MF-DJ)–L’aumento di capitale di Rcs registra la prima defezione eccellente: secondo quanto si legge sul Sole 24 Ore, infatti, gia’ nei giorni scorsi l’a.d. di Generali Ass., Mario Greco, avrebbe inviato una lettera ai vertici della societa’ nella quale motivava la decisione di non aderire all’operazione.   Il no di Generali e’ coerente con quello che e’ stato il messaggio lanciato al mercato da Greco fin dal momento del suo insediamento, ovvero che non esistono piu’ partecipazioni strategiche, ma ha anche un peso rilevante sia per il futuro di Rcs, sia in un’ottica di rapporti con Mediobanca. Se al no di Generali si aggiunge la defezione di Merloni e la posizione ancora da decifrare di Italmobiliare, c’e’ il rischio che non venga sottoscritto oltre il 13% del capitale, il che potrebbe spingere sotto il 50% l’accordo di sindacato, attualmente al 58%.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari