RiM: chiede rettifica report su dati vendita BlackBerry Z10

MILANO (MF-DJ)–Research In Motion chiedera’ alle autorita’ di vigilanza dei mercati degli Stati Uniti e del Canada, la Securities and Exchange Commission e la Ontario Securities Commission, la revisione di dati “sostanzialmente falsi e fuorvianti” sui tassi di recesso delle vendite del suo nuovo smartphone BlackBerry Z10.   La societa’ canadese si e’ riferita in particolare a due ricerche di mercato che parlando di un avvio delle vendite debole negli Stati Uniti   hanno spinto il titolo RiM a perdere il 7,8% a Wall Street. In particolare gli analisti di Detwiler Fenton, in una nota ai clienti, hanno fatto presente che i recessi nei canali commerciali di Verizon Wireless sono superiori alle vendite a causa “della natura poco intuitiva dell’interfaccia utente, dell’applicazione Mappe e della mancanza di app”. Itg ha invece sostenuto che le vendite dello Z10 “sono iniziate male e si sono indebolite in modo significativo col passare dei giorni”. La societa’ canadese ha replicato sottolineando come le vendite del nuovo BlackBerry “stanno rispettando le aspettative”. “I dati che abbiamo raccolto dai nostri partner di vendita al dettaglio e dagli operatori di telefonia mobile dimostrano che i clienti sono soddisfatti dei loro dispositivi”, ha aggiunto l’amministratore delegato Thorsten Heins, precisando che le statistiche mostrano tassi di recesso in linea con il settore e pertanto “suggerire il contrario e’ o un malinterpretazione dei dati o una manipolazione voluta. Tale conclusione e’ assolutamente senza fondamento e BlackBerry non lasciera’ nulla di intentato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti